Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 28

Discussione: Felice Natalino

Share         
    Bookmark and Share
  1. #1
    L'avatar di _JoN_

    Stato
    Offline
    Registrato dal
    20/08/2013
    Residenza
    Alpi del Sud
    Età
    27
    Messaggi
    32,946
    Giocatore preferito
    M. Rosenberg

    maglia Felice Natalino

    Natalino spera: "Posso ancora ricominciare. Con l'Inter sogni e incubi"

    Una carriera in rampa di lancio, gli elogi degli addetti ai lavori, addirittura l'emozione dell'esordio in campionato prima e in Champions League poi con la maglia dell'Inter, sotto la guida di Rafa Benitez. Poi, il fulmine a ciel sereno: la scoperta di un'aritmia, un intervento delicatissimo al cuore, lo stop forzato. Oggi, Felice Natalino vive con un defibrillatore impiantato sotto l'ascella e studia Giurisprudenza a Lamezia Terme, e col calcio, purtroppo, ha dovuto smettere, almeno per il momento. Natalino racconta il suo momento ai microfoni di SportWeek, partendo dalla grande paura per quel problema che poteva mettergli a repentaglio anche la vita: "Sono uno sportivo, abituato a sentire il mio corpo. Avevo capito subito benissimo quello che mi stava succedendo, stavo male e rischiavo la morte. Ho vissuto 10 giorni di puro terrore, il calcio era l'ultimo dei miei pensieri. A febbraio mi hanno praticato un'ablazione, bruciandomi la parte del cuore malata".

    Dopo l'esordio anche in Champions, l'amarezza per essere considerato, almeno da Wikipedia, un "ex calciatore". Ma Natalino non ha rimpianti? "Ho ancora la speranza di poter ricominciare. Piccola, ma c'è. La visita di controllo a fine ottobre dovrebbe essere decisiva in un senso o nell'altro. Avessi il via libera per tornare a giocare, credo andrei in Inghilterra o in Spagna, anche se ho un contratto con l'Inter fino a giugno del prossimo anno. In Italia non penso che avrei l'idoneità". Ma come reagì quando i medici gli imposero lo stop? "Successe a maggio di un anno fa, ero al Crotone. Mi trovarono qualcosa che non andava e disposero degli accertamenti. Io non avevo mai avuto problemi. Mi hanno spiegato che la mia aritmia era asintomatica, e pensai che con cure e riposo sarei guarito. Mi è crollato tutto addosso dopo la crisi di febbraio: ero a casa e mi sembrava che il cuore stesse per esplodere. Così sono finito al San Raffaele di Milano".

    E ora come sta Natalino? "Sono ripartito. Sto bene, nemmeno un po' di tachicardia. Una corsetta e poi le partitelle a calcetto con gli amici. La prima? Quando sono entrato in campo nessuno disse nulla, non c'era bisogno. Ho iniziato piano poi ci ho dato dentro. Ho segnato due gol, o forse tre". In conclusione, Felice ricorda di avere ancora sognato di essere un giocatore dell'Inter: "Nel sonno, una volta giocavo e vincevo, un'altra correvo e mi fermavo perché mi facevo male. E' stato un alternarsi di sogni e incubi".
    There are no men like me. Only me [Jaime Lannister]

  2. #2
    L'avatar di La Trenzada

    Stato
    Offline
    Registrato dal
    02/08/2013
    Residenza
    NanChino Recoba-Cina
    Messaggi
    50,150
    Giocatore preferito
    Chino Recoba
    Quote Originariamente inviato da _JoN_ Visualizza il messaggio
    Natalino spera: "Posso ancora ricominciare. Con l'Inter sogni e incubi"

    Una carriera in rampa di lancio, gli elogi degli addetti ai lavori, addirittura l'emozione dell'esordio in campionato prima e in Champions League poi con la maglia dell'Inter, sotto la guida di Rafa Benitez. Poi, il fulmine a ciel sereno: la scoperta di un'aritmia, un intervento delicatissimo al cuore, lo stop forzato. Oggi, Felice Natalino vive con un defibrillatore impiantato sotto l'ascella e studia Giurisprudenza a Lamezia Terme, e col calcio, purtroppo, ha dovuto smettere, almeno per il momento. Natalino racconta il suo momento ai microfoni di SportWeek, partendo dalla grande paura per quel problema che poteva mettergli a repentaglio anche la vita: "Sono uno sportivo, abituato a sentire il mio corpo. Avevo capito subito benissimo quello che mi stava succedendo, stavo male e rischiavo la morte. Ho vissuto 10 giorni di puro terrore, il calcio era l'ultimo dei miei pensieri. A febbraio mi hanno praticato un'ablazione, bruciandomi la parte del cuore malata".

    Dopo l'esordio anche in Champions, l'amarezza per essere considerato, almeno da Wikipedia, un "ex calciatore". Ma Natalino non ha rimpianti? "Ho ancora la speranza di poter ricominciare. Piccola, ma c'è. La visita di controllo a fine ottobre dovrebbe essere decisiva in un senso o nell'altro. Avessi il via libera per tornare a giocare, credo andrei in Inghilterra o in Spagna, anche se ho un contratto con l'Inter fino a giugno del prossimo anno. In Italia non penso che avrei l'idoneità". Ma come reagì quando i medici gli imposero lo stop? "Successe a maggio di un anno fa, ero al Crotone. Mi trovarono qualcosa che non andava e disposero degli accertamenti. Io non avevo mai avuto problemi. Mi hanno spiegato che la mia aritmia era asintomatica, e pensai che con cure e riposo sarei guarito. Mi è crollato tutto addosso dopo la crisi di febbraio: ero a casa e mi sembrava che il cuore stesse per esplodere. Così sono finito al San Raffaele di Milano".

    E ora come sta Natalino? "Sono ripartito. Sto bene, nemmeno un po' di tachicardia. Una corsetta e poi le partitelle a calcetto con gli amici. La prima? Quando sono entrato in campo nessuno disse nulla, non c'era bisogno. Ho iniziato piano poi ci ho dato dentro. Ho segnato due gol, o forse tre". In conclusione, Felice ricorda di avere ancora sognato di essere un giocatore dell'Inter: "Nel sonno, una volta giocavo e vincevo, un'altra correvo e mi fermavo perché mi facevo male. E' stato un alternarsi di sogni e incubi".
    Dio mio.

    L'altro giorno ho googlato con il suo nome, per cercare news e non trovai nulla, ora ecco quest'intervista.

    Non mi ero dimenticato di lui, qualcun'altro probabilmente si: gli auguro il meglio per la sua carriera (non per forza da calciatore) e soprattutto per la sua vita. Ragazzo e famiglia sfortunatissima, piove sempre sul bagnato..

  3. #3
    L'avatar di Fioreblu

    Stato
    Offline
    Registrato dal
    19/08/2013
    Residenza
    Covo di gobbi
    Messaggi
    13,617
    In bocca al lupo, ragazzo!
    "Ci sono giorni in cui essere interista è facile, altri in cui è doveroso e giorni in cui esserlo è un onore".
    Giacinto Facchetti

  4. #4
    gloxx
    L'avatar di gloxx
    Ospite
    Grande Felice! Ti auguro il meglio!

  5. #5
    L'avatar di Marzhabul
    Fuoriclasse

    Stato
    Offline
    Registrato dal
    03/08/2013
    Età
    27
    Messaggi
    19,677
    Caso strano, proprio ieri volevo chiedere informazioni su di lui visto che ci stavo pensando.. Si può dire solo un grande in bocca al lupo, dispiace tantissimo per come sono andate le cose ma la salute prima di tutto
    I'm on fire! Well, you know what I mean.

  6. #6
    L'avatar di Bello e bannato
    Capitano

    Stato
    Offline
    Registrato dal
    03/10/2013
    Residenza
    Faenza
    Messaggi
    7,506
    Giocatore preferito
    IL PROSSIMO
    poraccio

  7. #7
    L'avatar di kallegoal
    Pallone d'oro

    Stato
    Offline
    Registrato dal
    11/08/2013
    Residenza
    las tunas
    Messaggi
    21,277
    Giocatore preferito
    kalle /cuchu
    auguri
    MAI STATI IN B ...e non rubo i campionati
    http://it.wikipedia.org/wiki/Karl-Heinz_Rummenigge
    meno 19 alla salvezza

  8. #8
    L'avatar di Massimo

    Stato
    Offline
    Registrato dal
    11/10/2012
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    24,923
    Giocatore preferito
    La maglia
    Felice Natalino appende le scarpette al chiodo. Due settimane fa a Sportweek aveva annunciato l’imminenza di una visita fondamentale per il suo futuro, quella per l’idoneità sportiva. Ma l’esito, purtroppo, è stato negativo. Acquistato da Inter e Genoa quando faceva parte delle giovanili del Crotone, Natalino ha esordito in Serie A e Champions League con l’Inter di Rafa Benitez nella stagione 2010/11. a soli 18 anni.
    Poi i prestiti a Verona e Crotone. E, proprio nella città di provenienza, la scoperta del problema al cuore: aritmia cardiaca. L’Inter lo riscatta dal Genoa a giugno 2012, lui si opera e non molla. Oggi, però, l’ultima e definitiva puntata di questa triste storia.
    Inter-news.it

  9. #9
    L'avatar di Marzhabul
    Fuoriclasse

    Stato
    Offline
    Registrato dal
    03/08/2013
    Età
    27
    Messaggi
    19,677
    poteva avere un gran futuro, facemmo un mezzo incidente diplomatico con il Genoa per il suo cartellino.. prima di tutto la salute,auguri per il futuro
    I'm on fire! Well, you know what I mean.

  10. #10
    L'avatar di max4cap
    Campione

    Stato
    Offline
    Registrato dal
    03/08/2013
    Residenza
    Las Pezia
    Età
    36
    Messaggi
    10,518
    Giocatore preferito
    J4Zanetti
    Goditi la lunga vita che hai di fronte a te,il calcio può passare benissimo in secondo piano.
    Natalino sempre e comunque uno di noi.

Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


TifoInter.org

    TifoInter.org è il forum dei tifosi dell'Inter, dedicato alla gloriosa squadra nerazzurra. In questo luogo il tifoso nerazzurro è a casa sua e può interagire liberamente con gli altri utenti del forum per scambiarsi idee ed opinioni.

    Privacy Policy

Copyright

Seguici su

Facebook Twitter RSS Feed


TORNA IN CIMA